Com’è nato Palazzo della Ragione?

Com’è nato Palazzo della Ragione?

Il Broletto Nuovo ha costituito il centro della vita cittadina dall’anno della sua costruzione nel 1233, per volere del podestà Oldrando da Tresseno, dove i giudici rendevano “ragione” nelle cause civili e penali del tempo, fino al 1776.
Per le sue dimensioni imponenti, viene a configurarsi come il più vasto dei palazzi lombardi di età comunale. Alla base dell’edificio, un’ampia area rettangolare porticata con sette archi per lato, serviva per allineare i banchi dei Notai per le stipulazioni degli affari (ma anche per testamenti, donazioni, contratti) e quelli dei Banchieri (per i prestiti). Qui si riuniva il Consiglio generale dei Novecento, l’Assemblea dei cittadini milanesi: 150 rappresentanti dei vari strati sociali, per ognuno dei sei quartieri storici cittadini.Ma l’edificio fu anche sede del Tribunale, usato fino al Settecento come Pretorio dei giudici civili.

NO COMMENTS

Leave a Reply

three − three =